Sviluppare per WP7

Sviluppare per WP7

The Start screen of Windows Phone 7

Image via Wikipedia

In questi giorni sono usciti i primi aggiornamenti per i tool di sviluppo di Windows Phone 7. Li attendevo perchè non intendevo iniziare a sviluppare in un ambiente appena uscito sul mercato: l’esperienza mi insegna di aspettare sempre i primi fix se si tratta di “diletto” e addirittura le versioni successive in caso di sviluppo per lavoro.

Questi fix apportano alcune correzioni ai tool di sviluppo e anche la “famigerata” feature del cut-and-paste (famigerata perché oggetto di polemiche così come la mancanza della stessa feature all’esordio dell’ Iphone aveva scatenato).

Ho fatto qualche esperienza nello sviluppo per Iphone e Android, ma lavorando principalmente con strumenti Microsoft attendevo con fervore l’uscita dell’WP7 (attesa che ho colmato dotandomi di un HTC Mozart 7) per svariati motivi:

Prima di tutto mi piaceva l’idea di avere uno smartphone che integrasse (o interagisse) con gli strumenti quotidiani di lavoro. Devo dire che questa sensazione è stata pienamente confermata tanto che all’avvio del cellulare una delle prime cose che mi è stato chiesto è stato il mio live id e una volta inserito mi sono ritrovato configurato l’account di posta (@live.it) i messaggi degli ultimi giorni, la rubrica e il calendario che condivido con i miei pc (con Outlook), le foto e i documenti che ho sul live mesh e su SkyDrive. Ho configurato la posta di lavoro e in 5 min avevo finito! Stupefacente!!

L’esperienza di utilizzo è buona, ammetto che non sia al pari di un Iphone ma l’interfaccia anche se con qualche ombra è semplice e originale e non mi dispiace. Il numero delle applicazioni sta crescendo è attualmente è a 7600 circa, molte delle applicazioni famose per Iphone o Android sono state portate sott WP7.

L’altro motivo percui attendevo l’uscita del WP7 è di tipo “tecnico” cioè poter utilizzare gli strumenti di sviluppo quotidiani (Microsoft) su ambiente mobile. Anche in questo caso l’esperienza è positiva, la familiarità con il linguaggio e facilità di sviluppo permettono di realizzare un’applicazione soddisfacente con poco sforzo e soprattutto riutilizzando codice già scritto per altre applicazioni (es. WCF service). Manca un po’ di “apertura” da parte Microsoft ovvero poter installare liberamente le proprie applicazioni senza dover passare dal Marketplace ma credo su questo argomento Microsoft non sia intenzionata a ripetere la strada di Apple. Sento la mancanza anche di un supporto completo a Silverlight e perché no a Flash (poter navigare come con un normale pc sarebbe bello).

Per chi vuol procedere allo sviluppo per WP7 occorre:

  • scaricare il Windows Phone Developer Tools dalla pagina msdn.
    Il pacchetto comprende VS Express ma non verrà installato se avete già una edizione di VS superiore cioè Professional,Premium o Enteprise
  • Dalla stessa pagina installate anche l’update di Gennaio 2011 e il Fix
  • Se volete sviluppare in Visual Basic e se avete un VS Professional o superiore allora dovete installare i Tools per Visual Basic sempre dalla stessa pagina (vi rimanderà ad una pagina di download in cui è presenta la versione RTW che è l’ultima uscita RTW=Release To World)

non vi resta che sviluppare la vostra applicazione e testarla nell’Emulatore (all’interno del VS). Fate attenzione che nella toolbar del VS sia specificato Windows Phone Emulator altrimenti il VS tenterà di fare il deployment su un dispositivo reale tramite Zune. Per le prime fasi dello sviluppo e per imparare le basi è sufficiente l’emulatore. Ricordatevi che alla fine dovrete fare il test su un dispositivo reale e per far questo sarete costretti a crearvi un account da sviluppatore (costo 99$): avrete così la possibilità di “sbloccare” 3 dispositivi e fare il deployment sul WP7 ed infine di pubblicare su MarketPlace la vostra applicazione.

Nessun commento

Sorry, the comment form is closed at this time.